AnoHana


Uno dei filoni principali dell’animazione Giapponese è quello che si occupa degli adolescenti; a volte con risultati buoni, altre meno.

AnoHana è qualcosa di più… Prodotto dalla A- 1 Pictures, la storia racconta di un gruppo di amici d’infanzia che si ritrovano grazie a “Menma”(Meiko), una loro compagna morta in un incidente. “Jintan” Yadomi, è l’unico in grado di vedere e interagire col fantasma di Menma; che si è stabilita in casa sua. AnoHana tratta tematiche molto interessanti, (accettazione del lutto, capacita di esprimere le proprie emozioni ecc…); forse troppa roba per una serie di soli 11 episodi.
Il personaggio di Menma agisce come una sorta di figura catartica per i ragazzi, attanagliati da sensi di colpa che si mescolano con le tipiche insicurezze dell’adolescenza.

La sceneggiatura di Mari Okada (Toradora!) fila rapida, aiutata da un character design delicato, in piena sintonia con la storia.
La regia di Tatsuyuki Nagai esplora ottimamente la periferia Giapponese, fra interni ed esterni.

Un anime agro-dolce, breve ma intenso; Che vi commuoverà.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: