Re-009: di Kenji Kamiyama


Kenji Kamiyama (Ghost in the Shell-SAC, 2nd gig, Eden of the East, ecc…), ha annunciato il suo nuovo lavoro. Si tratta di Re-009, film basato sul manga di Shotaro Ishinomori Cyborg 009, divenuto un famoso anime.

Ecco il trailer

Secondo me Kamiyama è un genio dell’animazione. Lo ha dimostrato in più di una occasione, ma soprattutto con Eden of the East, un meraviglioso mix tra thriller, spy-story e fantascienza, il tutto, condito con una forte critica sociale, tipica dell’autore.

Annunci

6 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. francesco
    Set 02, 2013 @ 12:30:30

    Non potete immaginare, a meno che non abbiate un’età vicina alla mia (44), le emozioni che mi dà rivedere i 9 supermagnifici in questi nuovi anime dalla supergrafica. Ero un ragazzino quando diedero in tv la celebre serie dei 50 episodi del 1979 (la seconda credo, perchè la prima era in b/n) ed ero innamoratissimo di 003. La ritrasmissione più recente credo risalga a Junior tv, ma non ho sufficienti informazioni. Era strepitoso come anime, sotto la regia di takahashi, ed oggi mi fa molto sorridere il katagana “sabogu” che sta per cyborg.
    I bellissimi disegni del manga di Ishimori non potevano non risentire, all’epoca, del Tezuka-style di “Tetsuwan Atomu”, da noi Astroboy (non in molti sanno che alla regia di astroboy collaborò il celebre “Yoshiyuki Tomino” inventore del concetto di “real robot” e realizzatore di Gundam).
    Come dimenticare la faccia di Chang Chang Ku mentre sputa fiamme infernali!!!
    Si nota subito la mano di Kamiyama nel trailer e la sua vicinanza a certi “modelli” di dinamica e design tipici di ghost in the shell.
    La caduta libera di 003 nel trailer mi ricorda molto la caduta di Kusanagi all’inizio del primo Ghost. Anche l’emersione dal muro mi ricorda la termomimesi ottica del capolavoro di Oshii.
    In effetti si dimentica spesso, di Ghost in the Shell, che il vero capolavoro è il manga di Masamume Shirow; ma, si sà, non si può avere tutto dalla vita.
    Ho amato molto Cyborg 009 ed una cosa trovavo attraente nell’anime; qualcosa che era apparentemente insignificante, tuttavia molto poetico: le sciarpine dei cyborg che solo da adulto mi resi conto costituissero un espediente dinamico per dare ulteriore senso di mobilità alle pose immobili. In realtà avere nove mantelli svolazzanti (elemento classico in tal senso) sarebbe stato controproducente.
    All’epoca le mie considerazioni da bambino erano diverse: tutt’al più non capivo perchè dei cyborg portassero la sciarpa dato che non potevano avvertire il freddo …

    Rispondi

  2. francesco
    Set 02, 2013 @ 19:25:07

    Rispondi

  3. francesco
    Set 02, 2013 @ 19:29:16

    Rispondi

  4. francesco
    Set 02, 2013 @ 19:33:03

    Rispondi

  5. francesco
    Set 02, 2013 @ 19:35:31

    Rispondi

  6. francesco4169
    Set 10, 2013 @ 12:24:21

    003, sono il tuo umile servo, sigh!!!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: