Aoi Bungaku (Letteratura Blu)


Ci sono case di produzione che, per fortuna, non seguono la linea del “commerciale ad ogni costo”, ma realizzano anime con un contenuto. Una di queste è la prestigiosa Madhouse.

Aoi Bungaku, letteralmente “Letteratura Blu”, è un anime di 12 episodi prodotta da Madhouse, che adatta sei romanzi classici della letteratura giapponese moderna: Lo squalificato, di Osamu Dazai, Sotto la foresta di ciliegi in fiore, di Ango Sakaguchi, Il Cuore delle Cose, di Sōseki Natsume, Corri Melos, di Osamu Dazai, Il Filo del Ragno, e La Scena dell’Inferno, di Ryūnosuke Akutagawa.

Sei personaggi che compongono una galleria di dipinti animati dai colori forti e compatti, con i denominatori comuni della follia, dell’insicurezza e senso di inadeguatezza.
Queste peculiarità si possono rintracciare soprattutto nel primo adattamento: Lo squalificato, che racconta la storia di Yōzō e della sua vita tormentata nella sua quasi impossibilità nel rapportarsi con altre persone; nell’episodio più cupo e introspettivo della serie.

Aoi Bungaku è anche un gioiello di stile, che vanta nomi del calibro di Takeshi Obata, Tite Kubo e Takeshi Konomi, per un design simile tra loro, affilato e dal tratto magistrale per realismo.

Questo è in sintesi Aoi Bungaku: « “I capolavori sono blu”: il blu rappresenta il colore della tristezza della tragedia, solo i capolavori ci fanno percepire il dolore. »

(Narratore, primo episodio)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: